C1.3.2 N Tragedia di Curto




affondare sinken
annegare ertrinken
identificare
naufragio Schiffswrack
scafisti Schmuggler
brividi Gänse Haut
schizzato gereizt, verwirrt ugs. Umgangssprache
incosciente verantwortungslos
utente user
impacciato ungeschickt

Oggi abbiamo parlato di un tema molto delicato e triste: è avvenuta una tragedia sulla spiaggia di Steccato di Cutro in provincia di Crotone. C’è stato un naufragio di un’imbarcazione che portava più di settanta persone (72 sono i morti accertati) e il mare ha restituito piano piano i corpi. Erano così vicini alla riva di un mare molto agitato, che i telefonini avevano funzionato, ma i soccorsi non sono arrivati.
L’imbarcazione è affondata e sono morti in tanti (pare siano molti e molti di più dei 72 corpi ritrovati e da identificare).
Il governo italiano è stato molto criticato e il capo del governo Giorgia Meloni non mostra dubbi sulla condotta delle istituzioni italiane.

Il Ministro dell’Interno Piantedosi ha detto testualmente „Il problema non è salvarli o non salvarli, il problema è non farli partire“. Il governo prepara un decreto per punire fino a 30 anni di galera gli scafisti, coloro che guidano le imbarcazioni e portano i migranti nelle coste italiane.
Un’altra misura del governo è quella di punire le ONG (Organizzazioni non governative) che intervengono nel mare Mediterraneo e salvano vite di disperate e disperati.
È un tema che mette i brividi: pensare che persone come noi siano in acqua ad annegare mentre le istituzioni italiane discutono e dibattono.
Il mio governo sembra un governo di incoscienti.
È molto sconfortante (es macht untröstlich) e mi aiuta solo il pensiero che molti italiani non sono così. I pescatori, per esempio, che con il mare mosso hanno tentato di salvare vite o altri italiani che operano a favore di meno abbienti.
Insomma il tema era molto delicato e problematico.
Voglio cambiare argomento: in italiano si dice „fare una figuraccia“ quanto ci si vergogna di qualche cosa.
Ebbene oggi ho fatto davvero una figuraccia.
Siccome ho molti corsi (5) alla settimana porto con me tre libri A1-A2-B1 e giorno dopo giorno utilizzo il primo, il secondo o il terzo.
Ebbene „Oggi correggiamo gli esercizi a pagina 147!“ dico convinto, convintissimo. Però avevo in mano il libro sbagliato.
Le mie studentesse mi guardano un po‘ stranite e una mi dice gentilmente che quello non è il libro giusto!! Che figuraccia.
In italiano per dire che „uno è fuori“ di testa diciamo anche che è schizzato. Nel linguaggio colloquiale sono un po‘ schizzato.
Buonanotte