C1.b.9 Innamorarsi


Innamorarsi sich verlieben
Penisola- Halbinsel

„Se mi innamoro, se mi innamoro sarà di te“

„Mi innamorerò…“
Ad ascoltare le canzoni della Penisola gli italiani si innamorano in fretta.

Ma cosa vuol dire innamorarsi? Quali effetti ha sul nostro corpo?

.I neurotrasmettitori dell’innamoramento

Un aspetto chiave dell’innamoramento riguarda il rilascio di neurotrasmettitori nel cervello. Queste sono sostanze chimiche che consentono la comunicazione tra le cellule nervose (neuroni). I principali neurotrasmettitori coinvolti nell’innamoramento sono:

  1. Dopamina: È noto come il „neurotrasmettitore del piacere“ e svolge un ruolo fondamentale nell’attivazione delle vie di ricompensa nel cervello. Il contatto e l’interazione con l’oggetto dell’innamoramento stimolano il rilascio di dopamina, creando sensazioni di felicità e gratificazione.
  2. Serotonina: Questo neurotrasmettitore è coinvolto nel regolare l’umore e le emozioni. Durante l’innamoramento, i livelli di serotonina possono diminuire, il che può spiegare l’euforia e l’ossessione tipiche di questa fase.
  3. Ossitocina: Questa sostanza chimica è spesso chiamata l’“ormone dell’amore“ o l’“ormone dell’abbraccio“, poiché gioca un ruolo chiave nel legame sociale e nell’attaccamento. L’interazione fisica e l’intimità con il partner possono innescare il rilascio di ossitocina, favorendo una maggiore connessione emotiva.
  4. Vasopressina: Questo neurotrasmettitore è correlato all’attaccamento e alla monogamia. Livelli più elevati di vasopressina sono stati associati a relazioni più stabili e durature.

Negli uomini e in generale, nel regno animale più la prole ha necessità di essere seguita a lungo nei primi periodi di vita, più i genitori tendono ad avere relazioni durature  per condividere la responsabilità

Ci sono di solito tre fasi: la fase del desiderio, quella dell’attrazione ed infine la fase dell’attaccamento.
Durante la fase del desiderio a guidarci sono gli ormoni sessuali che fanno prevalere il desiderio e l’attrazione fisica. È una fase alquanto caotica.
La fase dell’attrazione ha a che fare con i meccanismi di ricompensa nel cervello.
La fase dell’attaccamento infine avviene quando la relazione è più stabile e duratura, dopo le fasi di desiderio ed attrazione.